L'impegno della famiglia Teruggi nel settore alimentare ebbe inizio cinque generazioni fa, a metà anni ‘30.

Il precursore fu il bisnonno di Giovanni, di nome Anselmo. Egli aprì un salumificio artigianale, con l'aiuto della sua famiglia, ed iniziò a commercializzare la sua produzione nei paesi limitrofi. Col tempo l'attività si espanse, fino ad arrivare ad esportare i propri salumi  nella vicina Svizzera. Contemporaneamente alla produzione all’interno del salumificio, i figli ed i nipoti del nonno Anselmo si occupavano di vendere gli stessi prodotti gestendo la vendita diretta come ambulanti recandosi nelle piazze dei paesi limitrofi.

In questa attività venne coinvolto anche Giovanni, il quale ricorda molte gite domenicali a Langhirano, dove andavano a scegliere i prosciutti di Parma, oppure nei caseifici attorno a Reggio Emilia dove si recavano ad acquistare le forme di Parmigiano Reggiano. L’attività di selezione dei prodotti comprendeva anche un paio di viaggi all'anno a San Daniele per scegliere di persona i prosciutti crudi e i formaggi friulani, ma anche qualche visita agli alpeggi valsesiani, per acquistare formaggi tipici dai pastori locali.

 

Durante il periodo delle vacanze scolastiche Giovanni era sempre impegnato a dare una mano al padre e al nonno, nei negozi in paese.

Nel 1964, Giovanni decise di entrare a tutti gli effetti nell’attività di famiglia. Questo fu necessario anche a causa dell’aumento di bisogno di mano d’opera, a seguito dell’apertura un'ulteriore salumeria, il terzo negozio di famiglia.

All'inizio degli anni '70, Giovanni prese momentaneamente le distanze dall'impiego famigliare per esaudire il desiderio di specializzarsi. Per questo, iniziò a lavorare nella miglior salumeria e gastronomia di Novara, imparando il mestiere da chi più se ne intendeva. Dopo alcuni mesi di apprendistato, sentendosi sufficientemente preparato, Giovanni diede vita al reparto gastronomia all’interno delle botteghe di famiglia.

Nel 1973 venne proposto a Giovanni di entrare nell'organizzazione di vendita della Monda Knorr, come venditore di area. Egli accettò con entusiasmo, la vita all’interno dei negozi iniziava ormai ad andargli stretta. Iniziò così la carriera di venditore. Dopo alcuni anni passò a Simmenthal, mantenendo il medesimo ruolo.

Dal 1976, Giovanni iniziò a seguire ed ampliare l'organizzazione di vendita del salumificio Teruggi, di proprietà di un cugino del padre. Vi restò fino al 1981, anno in cui decise di intraprendere un'attività indipendente come agente di commercio.

Nel 2009 si aggiunse all'attività di famiglia Giacomo, figlio di Giovanni, portando con sé un’ulteriore spinta innovatrice. Dopo un primo periodo di apprendistato, il suo aiuto permise all’azienda di espandersi in altre regioni d’Italia e successivamente di spostare gran parte dei propri sforzi sull’esportazione delle eccellenze alimentari italiane.

Con l'inizio della Seconda Guerra Mondiale, date le condizioni di ristrettezza cui erano soggetti i cittadini, ma anche a causa della partenza al fronte di alcuni figli e nipoti, la famiglia Teruggi decise di chiudere il salumificio per dedicarsi esclusivamente al commercio di uova e carni.

Terminate le ostilità, i figli di Anselmo, alla morte del padre, presero strade differenti.

Il primogenito di Anselmo, Giovanni, con l'aiuto di suo figlio Giuseppe, aprì una macelleria ed una salumeria nella piazza di Grignasco, loro paese d’origine. Le due attività prosperarono fino a diventare punto di riferimento per i buongustai di tutta la zona. Infatti, per soddisfare le esigenze della clientela, padre e figlio iniziarono la ricerca e la selezione delle eccellenze alimentari italiane, per poterle offrire all’interno dei loro negozi.

SELEZIONE ALIMENTARE ITALIA®

è un marchio di:  Teruggi Sas Di Teruggi Giacomo & C.

Sede: Via Giulio Cesare Vinzio, 1 - 28075 Grignasco (NO)

© 2016 Selezione Alimentare Italia - all rights reserved

 

Designed & Built by Giulio Marroccoli

Il precursore fu il bisnonno di Giovanni, di nome Anselmo. Egli aprì un salumificio artigianale, con l'aiuto della sua famiglia, ed iniziò a commercializzare la sua produzione nei paesi limitrofi. Col tempo l'attività si espanse, fino ad arrivare ad esportare i propri salumi  nella vicina Svizzera. Contemporaneamente alla produzione all’interno del salumificio, i figli ed i nipoti del nonno Anselmo si occupavano di vendere gli stessi prodotti gestendo la vendita diretta come ambulanti recandosi nelle piazze dei paesi limitrofi.

In questa attività venne coinvolto anche Giovanni, il quale ricorda molte gite domenicali a Langhirano, dove andavano a scegliere i prosciutti di Parma, oppure nei caseifici attorno a Reggio Emilia dove si recavano ad acquistare le forme di Parmigiano Reggiano. L’attività di selezione dei prodotti comprendeva anche un paio di viaggi all'anno a San Daniele per scegliere di persona i prosciutti crudi e i formaggi friulani, ma anche qualche visita agli alpeggi valsesiani, per acquistare formaggi tipici dai pastori locali.

 

Durante il periodo delle vacanze scolastiche Giovanni era sempre impegnato a dare una mano al padre e al nonno, nei negozi in paese.

Nel 1964, Giovanni decise di entrare a tutti gli effetti nell’attività di famiglia. Questo fu necessario anche a causa dell’aumento di bisogno di mano d’opera, a seguito dell’apertura un'ulteriore salumeria, il terzo negozio di famiglia.

All'inizio degli anni '70, Giovanni prese momentaneamente le distanze dall'impiego famigliare per esaudire il desiderio di specializzarsi. Per questo, iniziò a lavorare nella miglior salumeria e gastronomia di Novara, imparando il mestiere da chi più se ne intendeva. Dopo alcuni mesi di apprendistato, sentendosi sufficientemente preparato, Giovanni diede vita al reparto gastronomia all’interno delle botteghe di famiglia.

Nel 1973 venne proposto a Giovanni di entrare nell'organizzazione di vendita della Monda Knorr, come venditore di area. Egli accettò con entusiasmo, la vita all’interno dei negozi iniziava ormai ad andargli stretta. Iniziò così la carriera di venditore. Dopo alcuni anni passò a Simmenthal, mantenendo il medesimo ruolo.

Dal 1976, Giovanni iniziò a seguire ed ampliare l'organizzazione di vendita del salumificio Teruggi, di proprietà di un cugino del padre. Vi restò fino al 1981, anno in cui decise di intraprendere un'attività indipendente come agente di commercio.

Nel 2009 si aggiunse all'attività di famiglia Giacomo, figlio di Giovanni, portando con sé un’ulteriore spinta innovatrice. Dopo un primo periodo di apprendistato, il suo aiuto permise all’azienda di espandersi in altre regioni d’Italia e successivamente di spostare gran parte dei propri sforzi sull’esportazione delle eccellenze alimentari italiane.

Con l'inizio della Seconda Guerra Mondiale, date le condizioni di ristrettezza cui erano soggetti i cittadini, ma anche a causa della partenza al fronte di alcuni figli e nipoti, la famiglia Teruggi decise di chiudere il salumificio per dedicarsi esclusivamente al commercio di uova e carni.

Terminate le ostilità, i figli di Anselmo, alla morte del padre, presero strade differenti.

Il primogenito di Anselmo, Giovanni, con l'aiuto di suo figlio Giuseppe, aprì una macelleria ed una salumeria nella piazza di Grignasco, loro paese d’origine. Le due attività prosperarono fino a diventare punto di riferimento per i buongustai di tutta la zona. Infatti, per soddisfare le esigenze della clientela, padre e figlio iniziarono la ricerca e la selezione delle eccellenze alimentari italiane, per poterle offrire all’interno dei loro negozi.

L'impegno della famiglia Teruggi nel settore alimentare ebbe inizio cinque generazioni fa,

a metà anni ‘30.

Con l'inizio della Seconda Guerra Mondiale, date le condizioni di ristrettezza cui erano soggetti i cittadini, ma anche a causa della partenza al fronte di alcuni figli e nipoti, la famiglia Teruggi decise di chiudere il salumificio per dedicarsi esclusivamente al commercio di uova e carni.

Terminate le ostilità, i figli di Anselmo, alla morte del padre, presero strade differenti.

Il primogenito di Anselmo, Giovanni, con l'aiuto di suo figlio Giuseppe, aprì una macelleria ed una salumeria nella piazza di Grignasco, loro paese d’origine. Le due attività prosperarono fino a diventare punto di riferimento per i buongustai di tutta la zona. Infatti, per soddisfare le esigenze della clientela, padre e figlio iniziarono la ricerca e la selezione delle eccellenze alimentari italiane, per poterle offrire all’interno dei loro negozi.

Il precursore fu il bisnonno di Giovanni, di nome Anselmo. Egli aprì un salumificio artigianale, con l'aiuto della sua famiglia, ed iniziò a commercializzare la sua produzione nei paesi limitrofi. Col tempo l'attività si espanse, fino ad arrivare ad esportare i propri salumi  nella vicina Svizzera. Contemporaneamente alla produzione all’interno del salumificio, i figli ed i nipoti del nonno Anselmo si occupavano di vendere gli stessi prodotti gestendo la vendita diretta come ambulanti recandosi nelle piazze dei paesi limitrofi.

In questa attività venne coinvolto anche Giovanni, il quale ricorda molte gite domenicali a Langhirano, dove andavano a scegliere i prosciutti di Parma, oppure nei caseifici attorno a Reggio Emilia dove si recavano ad acquistare le forme di Parmigiano Reggiano. L’attività di selezione dei prodotti comprendeva anche un paio di viaggi all'anno a San Daniele per scegliere di persona i prosciutti crudi e i formaggi friulani, ma anche qualche visita agli alpeggi valsesiani, per acquistare formaggi tipici dai pastori locali.

 

Durante il periodo delle vacanze scolastiche Giovanni era sempre impegnato a dare una mano al padre e al nonno, nei negozi in paese.

Nel 1964, Giovanni decise di entrare a tutti gli effetti nell’attività di famiglia. Questo fu necessario anche a causa dell’aumento di bisogno di mano d’opera, a seguito dell’apertura un'ulteriore salumeria, il terzo negozio di famiglia.

All'inizio degli anni '70, Giovanni prese momentaneamente le distanze dall'impiego famigliare per esaudire il desiderio di specializzarsi. Per questo, iniziò a lavorare nella miglior salumeria e gastronomia di Novara, imparando il mestiere da chi più se ne intendeva. Dopo alcuni mesi di apprendistato, sentendosi sufficientemente preparato, Giovanni diede vita al reparto gastronomia all’interno delle botteghe di famiglia.

Nel 1973 venne proposto a Giovanni di entrare nell'organizzazione di vendita della Monda Knorr, come venditore di area. Egli accettò con entusiasmo, la vita all’interno dei negozi iniziava ormai ad andargli stretta. Iniziò così la carriera di venditore. Dopo alcuni anni passò a Simmenthal, mantenendo il medesimo ruolo.

Dal 1976, Giovanni iniziò a seguire ed ampliare l'organizzazione di vendita del salumificio Teruggi, di proprietà di un cugino del padre. Vi restò fino al 1981, anno in cui decise di intraprendere un'attività indipendente come agente di commercio.

Nel 2009 si aggiunse all'attività di famiglia Giacomo, figlio di Giovanni, portando con sé un’ulteriore spinta innovatrice. Dopo un primo periodo di apprendistato, il suo aiuto permise all’azienda di espandersi in altre regioni d’Italia e successivamente di spostare gran parte dei propri sforzi sull’esportazione delle eccellenze alimentari italiane.

SELEZIONE ALIMENTARE ITALIA®

è un marchio di:  Teruggi Sas Di Teruggi Giacomo & C.

Sede: Via Giulio Cesare Vinzio, 1 - 28075 Grignasco (NO)

© 2016 Selezione Alimentare Italia - all rights reserved

 

Designed & Built by Giulio Marroccoli